fbpx
Cronaca

Realmonte, al via i lavori di demolizione dell’ecomostro alla Scala dei Turchi

costruzione realmonteSono iniziati stamani i lavori di demolizione del manufatto abusivo che sovrastava la bellissima Scala dei Turchi in contrada Scavuzzo a Realmonte.

L’immobile abbandonato, si affaccia a strapiombo sulla marna bianca e risulta essere una antica abitazione abbandonata costruita in eternit e ferro. La ditta specializzata ha infatti iniziato stamani a smantellare la costruzione del materiale pericoloso per la salute. Solo successivamente le ruspe dell’impresa “Mediterranea Servizi” procederanno ad abbattere completamente l’opera.

Presenti stamani il sindaco di Realmonte, Lillo Zicari, il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede ed alcuni esponenti del Fai che, insieme all’istituto bancario Intesa Sanpaolo hanno finanziato i 20 mila euro necessari per procedere a cancellare quel simbolo di illegalità.

L’iniziativa del Fai e della banca Intesa Sanpaolo rientra nell’iniziativa “I luoghi del cuore”.

Stamani i lavori sono stati simbolicamente avviati con l’abbattimento di una piccola porzione del manufatto del prefetto di Agrigento che, munito di elmetto, ha segnato un importante ripristino della legalità in un luogo incontaminato e di straordinaria bellezza naturalistica. 

E’ fondamentale conservare ciò che è bello – ha affermato il prefetto Nicola Diomede – . E’ importante che oggi sia presente anche una scolaresca. Chiediamo la loro collaborazione, miriamo a sensibilizzarli rispetto a questi temi così importanti. Lode ed onore alla comunità di Agrigento ricordata forse troppo spesso per fatti veri, per carità, ma per fatti negativi. Questo è invece un fatto positivo: stiamo su percorsi di ripristino della bellezza e della legalità“.

L’abbattimento della struttura segue quella dello scheletro, conosciuto in tutta Italia come un vero “ecomostro”, dell’hotel di lusso in riva al mare sulla spiaggia della Scala dei Turchi, avvenuta nel giugno del 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.