fbpx
Regioni ed Enti Locali

Sagra del Mandorlo in Fiore: al Teatro Pirandello è andato in scena il Folklore – FOTO

IMG_2757Uno spettacolo con la “S” maiuscola quello svoltosi ieri al Teatro Pirandello di Agrigento. A calcare le tavole dell’ex teatro regina Margherita, tutti i gruppi partecipanti alla 61^ edizione del Festival Internazionale del Folklore.

Un viaggio intorno al globo, un viaggio attraverso culture, costumi, ritmi diversi. Serbia (Folklore Ensemble SUMADIJA) , Spagna (Grupo Folklorico Villa de Alhama), Thailandia (Satit Silpakorn University Folk Dance Group), Colombia (Fundacion Artistica y Cultural Akaidaná), Romania (Banatul Professional Ensemble), Messico (Escuela del “Ballet Folklórico de México de Amalia Hernández”), Slovacchia (Sl’uk – Slovak State Traditional Dance Company) , Brasile (CTG Aldeia dos Anjos), Turchia (Ankara TUANA Turkish Folk Dance & Art Ensemble) , Polonia (Folk Dance Ensemble Leszczyniacy) e Grecia (Elkelam Dance Ensemble) si sono susseguiti sul palco con performance di altissimo livello artistico musicale e canoro. Coreografie elaborate che hanno messo in luce non soltanto le tradizioni dei vari paesi ma anche la cura delle esibizioni e la grande preparazione tecnica ed atletica dei partecipanti. A condurre gli spettatori in questo virtuale giro intorno al mondo, gli attori Claudia Tosoni, Paolo Conticini e Alessandra Ferrara.

Stasera altro spettacolo della Kermesse con il “Gala del Folklore – 6° European Dance Caravan” che vedrà in scena i seguenti gruppi:
GRECIA – Dafne (Atene), ELKELAM dance ensembleHellenic Centre for Folk Studies
ITALIA – Agrigento, Akragas Folk Dance Group
OLANDA –Amsterdan, Paloina Dance Group
POLONIA – Swidnik (Lublino) – The Folk Dance Ensemble Leszczyniacy
SPAGNA – Palma de Mallorca, Escola de Música I Danses de Mallorca
UNGHERIA– Budapest, Duna Art Ensemble

Il 61° Festival Internazionale del Folklore, si concluderà domenica prossima, quando una qualificata giuria internazionale assegnerà “Il premio Tempio d’oro” al gruppo folk che primeggerà. Altri premi riguarderanno la miglior danza, il miglior costume tradizionale, la migliore espressione musicale. Inoltre, altra novità dell’edizione 2016, il Premio della Concordia.

La giuria sarà composta da Janos Mucsi, Presidente del Festival “Duna Carnival”di Budapest; da Udomsak Sakmunwong, presidente del CIOFF & FIDAF in Thailand; da Lynda Hoekstra, direttore del Paloina Dance Theatr; da Regis Bastian, della Federação Brasileira de Artes Popolares e da Andrea Vincze del Programm Manager European Dance Caravan di Budapest.

Foto dell’evento in fondo alla pagina

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.