breaking news

Agrigento, il Cupa a lavoro per il risanamento e il rilancio dell’Università

settembre 20th, 2016 | by Redazione Scrivo Libero
Agrigento, il Cupa a lavoro per il risanamento e il rilancio dell’Università
Regioni ed Enti Locali
0

cupa armao2Ieri 19 settembre 2016, si è svolto il C.D.A. del Consorzio Universitario della Provincia di Agrigento, per trattare dei 10 punti all’ordine del giorno, che sono stati quasi tutti discussi e approvati.

Decisioni volte al completamento del risanamento e del rilancio del Polo universitario di Agrigento. Si è confermata la decisione già espressa dal C.D.A. di definire urgentemente la posizione dell’ex provincia di Agrigento in vista dell’incontro col Commissario Straordinario incaricando a tal uopo e si è disposto che gli uffici di competenza stendano un piano dettagliato sulla questione del “Dare/Avere” della Provincia Regionale al Consorzio, fino all’anno 2016. Anno nel quale la stessa ha ritenuto di recedere.

Continuando l’esame delle gravi questioni finanziarie, è emersa l’esigenza di fare chiarezza sull’ammontare del contributo regionale elargito ai Consorzi e la quota di spettanza del CUPA, visto che dovrà essere ripartita in base ai Corsi di Laurea attivi, invitando gli uffici a richiedere precise notizie alla Regione.

Si è poi preso atto del rendiconto dell’esercizio finanziario 2015, non potendo pervenire alla sua approvazione a causa del mancato insediamento del Collegio dei Revisori dei Conti, ancora non completo a causa della dimissioni di due componenti, di cui uno già sostituito tempestivamente dall’Amministrazione comunale, sostenendosi tuttavia l’esigenza di una valutazione prudenziale dei debiti e dei crediti.

In conseguenza si è inoltre prorogata di sessanta giorni servizio di pulizia dei locali inclusi al punto cinque dell’O.D.G. per poter concordare le azioni da intraprendere col Polo Territoriale. La rinviata approvazione del bilancio ha altresì imposto di rinviare la discussione dei costi dell’ospitalità dei Docenti.
Per quel che riguarda la disamina del fabbisogno e del costo del personale inseriti al punto sette, ascoltata la relazione del Delegato al personale, il C.D.A. ha condiviso l’impianto della razionalizzazione che si intende adottare al fine di ridurre drasticamente i costi e rispettare da quest’anno i parametri del Patto di Stabilità, elusi fino ad oggi e dà mandato al Dott. Giovanni Di Maida, Vice Presidente del Cupa, di definire un piano dettagliato sulla questione da sottoporre con urgenza al prossimo C.D.A.

Il punto otto prevedeva l’approvazione delle iniziative culturali e Convegni per il periodo settembre-ottobre 2016. A tal fine si è approvato di dare il patrocinio alle Giornate dell’Economia del Mezzogiorno, organizzato dalla Fondazione Curella e Diste Consulting dal 21 al 26 novembre 2016, una delle giornate si svolgerà ad Agrigento.
E’ Stato Approvato altresì l’avvio dei “Corsi di Arbitrato e Mediazione”, promossi dalla Camera di Commercio di Milano, da proporre in collaborazione con gli ordini degli avvocati e le camere di commercio di Agrigento, Caltanissetta e Trapani, nonché la presentazione di libri e pubblicazioni scientifiche nei mesi di settembre ed ottobre.
Il 28 ottobre si svolgerà Convegno sulla riforma dei contratti pubblici aperto alle associazioni di categoria, ordini professionali, ma sopratutto rivolto ai agli uffici tecnici dei comuni della Provincia. Mentre in dicembre si svolgerà quello, diretto ai medesimi destinatari, sulla riforma edilizia in Sicilia.

Tra gennaio e febbraio si svolgerà un ulteriore Convegno sui temi della riforma della Pubblica Amministrazione.
Tra tutte le iniziative intraprese, spicca anche la partecipazione all’Avviso Pubblico Programma INTERREG 5-“Italia Malta” con scadenza l’otto novembre 2016.

È stata poi approvata la relazione del Dott. Giuliana per quanto riguarda il nuovo sito Istituzionale di UNIAG, con rilevanti innovazioni su grafica e contenuti, che partirà entro qualche settimana. Gli uffici porteranno poi alla prossima seduta la proposta di “Carta dello Studente”.

Lascia un commento