fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, giovane donna a cavalcioni sulla statua di Camilleri

La foto postata su Instagram è diventata in poco tempo virale anche sugli altri social causando naturalmente sdegno e anche ilarità.

Duro il presidente di Confcommercio Francesco Picarella il primo a denunciare l’accaduto du facebook: “Il genio letterario di Camilleri è riconosciuto e rispettato in tutto il mondo, alla sua morte anche Agrigento ha onorato la sua figura con una bellissima scultura nella centrale via Atenea. Le evoluzioni di una ragazza, in un fotogramma che gira sui social, – scrive Picarella – sono assolutamente indegne ed irrispettose delle regole civili. Faccio appello al sindaco Lillo Firetto affinché provveda subito a istallare la video sorveglianza e denunci immediatamente la responsabile di questo atto indecente“.

Permissivo Antonio Vanadia ”Francamente mi viene da ridere…ha danneggiato o sporcato ”l’opera d’arte”? No. E’ oscena? Nemmeno…. Blasfema…? Assolutamente no…..e ci si dovrebbe indignare per una gnoccona che si struscia su una statua bronzea.”

Per Toti Pigna il pensiero va allo scrittore: “Chissà come l’avrebbe pensata Camilleri?”

Per Salvo D’Addeo il web ha esagerato con le accuse rivolte alla ragazza: “Camilleri si sarebbe fatto una gran risata. La ragazza va multata per essere salita sulla statua rischiando di deturparla. Tutti gli insulti e gli epiteti da body shaming sono pari al gesto della ragazza. Nel resto non vedo nulla di condannabile. Se una ragazza vuole mostrarsi durante una foto con la statua DI Camilleri faccia pure, e libera di esprimersi come vuole. Il resto è bigottismo puro”.

Il post su Facebook di satira agrigentina:

Satirico come nel suo stile Alfonso Cartannilica: “Tutto è bene quel che finisce bene”.

fonte SiciliaOnPress – Giuseppe Moscato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.