fbpx
Cultura Regioni ed Enti Locali

Agrigento, presentato il programma della III edizione di “Riflessi di tempo – La Valle del cinema”

riflessi di tempo1Si svolgerà da lunedì 12 a mercoledì 14 settembre la terza edizione di “Riflessi di tempo – La Valle del cinema”, la rassegna cinematografica della Valle dei templi ormai appuntamento irrinunciabile per gli appassionati del cinema d’autore nella città di Agrigento.

Tre serate speciali di cinema, arte e cultura, di incontro e di dibattito con i grandi protagonisti del cinema indipendente e proiezioni all’aperto, ai piedi del Tempio di Giunone, con ingresso libero.

Un evento promosso dal Parco archeologico della Valle dei Templi e organizzato dell’associazione culturale “Gli Asinelli” con il sostegno dei partner Orestiadi Vini, cantina di Gibellina (TP) e Spazio Temenos di Agrigento. Le tre serate verranno presentate dal giornalista Gero Miccichè.

Il tema di questa edizione è il “Paesaggio” nella sua triplice forma artistica, naturale e geografica. Il programma della rassegna, presentato questa mattina in conferenza stampa dal direttore dell’Ente Parco, Giuseppe Parello, e dal regista Leandro Picarella, direttore artistico dell’evento, propone tre importanti sguardi del cinema italiano di ieri e di oggi. Sguardi che hanno contribuito a cambiare il modo di fare e vedere il cinema e guideranno lo spettatore in un percorso visivo rispetto al mondo, gli esseri umani e la natura: Franco Maresco, Franco Piavoli e Silvano Agosti.

“La naturale evoluzione di una rassegna – afferma Leandro Picarella – sarebbe il festival. Ad Agrigento fino a qualche anno fa avevamo l’Efebo D’Oro, occorre ora provare ad immaginare un festival cinematografico di qualità che partendo dalla Valle dei Templi possa estendersi anche in altre zone della città. Oggi solo in Sicilia ci sono più di trenta festival uniti in un coordinamento regionale che da anni lavora bene e a stretto contatto con le istituzioni, ma nessuna realtà offre arte, storia e paesaggio come la nostra”.

“La novità di quest’anno sarà la realizzazione di un documentario finale con le interviste degli autori ospiti, un modo per promuovere la Valle in modo originale e innovativo”, ha affermato Giuseppe Parello, direttore del Parco Valle dei Templi annunciando la realizzazione, anche per le prossime edizioni, di un documento che verrà diffuso in rete e che entrerà a far parte dell’archivio del Parco.

Il programma “Riflessi di tempo – La Valle del cinema” 2016:
Lunedì 12 settembre: Alle ore 21 “Il cinema di Franco Maresco”, interviene Andrea Inzerillo (critico cinematografico e direttore artistico Sicilia Queer Film Fest).
A seguire proiezione del film “Gli uomini di questa città io non li conosco: vita e teatro di Franco Scaldati” (ITA, documentario, 115 min, 2015). La vita e l’opera di Franco Scaldati, una delle figure più significative della seconda metà del Novecento europeo scomparso nel 2013. Resta nella sua opera l’irripetibile rappresentazione di un’umanità marginale, sconosciuta e ormai scomparsa nella sua essenza. Il suo percorso è stato sinonimo di radicalità e impegno nel farsi portatore di un’idea di teatro lontana dagli schemi tradizionali. Una voce forte, contro l’ipocrisia del “potere”.

Martedì 13 settembre: Alle ore 20 “Incontri sotto il tempio”, Antonio Pancamo Puglia (critico musicale) attraverso clip video e commenti, guiderà il pubblico in un percorso tra grandi concerti e videoclip ambientati in location di prestigio storico e culturale. Seguirà “Il cinema di Franco Piavoli – Il pianeta azzurro”, ovvero un incontro con il maestro Franco Piavoli su natura e paesaggio nel cinema.
Dopo il dibattito, proiezione del film “Il Pianeta Azzurro” (ITA, documentario, 83 min, 1981). Il film segue il ciclo delle stagioni nel paesaggio di campagna, dal risveglio della vita dopo le gelate invernali alle fioriture della primavera, il calore estivo nel lavoro dei campi e il crepuscolo dell’autunno. L’uomo si confronta con la natura nel susseguirsi delle stagioni e nei momenti essenziali della sua esistenza: l’infanzia, l’amore, il cibo, il lavoro, il dolore.

Mercoledì 14 settembre: Ancora alle ore 20 “Incontri sotto il tempio, il cinema di Poesia tra passato e presente: L’umanità per Silvano Agosti”.
A seguire proiezione del film “D’amore si vive” (ITA, documentario, 93 min, 1984). Sette interviste tratte da oltre nove ore di interviste prodotte per la televisione e raccolte nella città di Parma, nel corso di due anni, “D’amore si vive” è un film che tenta di narrare attraverso la spontaneità dei pensieri e del raccontare di alcune personalità particolari, emblematiche, vari temi quali l’amore, la tenerezza e la sensualità. Da una giovane madre che parla della sua recente esperienza della maternità a un bambino di nove anni che descrive le prime esperienze sentimentali fino a Lola, un travestito amante degli animali che alleva piccioni.

Guarda il trailer di “Riflessi di tempo” realizzato da Dario Piparo e da Leandro Picarella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.