fbpx
Regioni ed Enti Locali

Agrigento, sosta vietata in piazza Pirandello e dintorni: la Uil contraria all’ordinanza

uil-gero-acquistoLa Uil di Agrigento interviene con Gero Acquisto e Lando Pecoraro contestando l’ordinanza 93 che inibisce la sosta dei veicoli h 0-24 in Piazza Pirandello, in Piazza Sinatra e parte di Via Empedocle che già ha suscitato forti malumori da parte dei residenti, degli esercenti e dei lavoratori che ruotano attorno questa area molto frequentata in città.

“I due sindacalisti spiegano che sono stati contattati e si sono confrontati con gli esercenti della zona i quali ritengono questa ordinanza dirigenziale la N. 93 del 14 giugno troppo pesante negli effetti pratici, con una zona rimozione che è di molto allargata come perimetro e che sta causando disagi nelle vendite per gli esercenti della zona. Inoltre vogliamo ricordare che è presente pure una farmacia, oltre il palazzo di città con i suoi vari uffici. Praticamente l’unica soluzione a questo punto è una sola: posteggiare al pluripiano che guarda caso adesso è gestito dai privati. Troviamo al di là delle finalità dell’ordinanza come la valorizzazione e la fruizione di Agrigento città turistica con annesse bellezze monumentali e Belvedere, una chiara iniquità e che serve solo ad impinguare le casse comunali, con un aumento di multe per divieto di sosta. Noi riteniamo che questa ordinanza dirigenziale vada completamente rivista, perchè spropositata come perimetro e come orari, è assurdo la rimozione dei veicoli h 24. Queste innovazioni calate dall’alto dal primo cittadino, sono poco comprensibili, anzi danneggiano le attività economiche e i cittadini in genere. Noi restiamo dell’avviso che a questa amministrazione manca il confronto e la concertazione dal basso, per questo invitiamo il dirigente della polizia municipale a ritirare l’ordinanza perchè crea solo disagi in un’area centrale commercialmente, frequentata quotidianamente da centinaia di agrigentini. Quanto meno si devono rivedere le fasce orarie che ci sembrano fuori da ogni logica, concludono Acquisto e Pecoraro, anche perchè agrigento purtroppo a oggi non è una città di ricconi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.