fbpx
Sport

Basket, l’Acea Virtus Roma sfida la Fortitudo Moncada Agrigento: le ultime novità

fortitudo1Priva del “faro” Alessandro Piazza, oggi la Fortitudo Moncada Agrigento sfiderà a Roma la Acea Virtus. Parola d’ordine: dimenticare la sconfitta in casa contro l’Agropoli, e soprattutto mantenere alta la concentrazione per non sbagliare punti sotto canestro.

Per la terza giornata di campionato di Serie A2 – Girone Ovest sembra chiara la volontà dei ragazzi di coach Franco Ciani, ovvero riscattarsi dalla prestazione di domenica scorsa e continuare con il lavoro svolto in queste ultime settimane che mostra positivi segnali di miglioramento nel gioco.

Una squadra, quella di Agrigento, temuta anche dai romani, con coach Guido Saibeni che no abbassa la guardia: “Agrigento è una realtà ormai consolidata della pallacanestro italiana ha conquistato due promozioni in tre anni sfiorando l’impresa contro Torino nella scorsa stagione. Ci aspettiamo di trovare un avversario con il dente avvelenato dopo la sconfitta di misura contro Agropoli, per noi sarà un’ottima occasione per misurarci con una delle migliori squadre del nostro girone“.

La squadra capitolina dovrà fare i conti con le possibili assenze di Callahan e Voskuil che non hanno effettuato gli ultimi allenamenti a causa di alcuni problemi fisici. Il dubbio per coach Saibeni, nonostante la ripresa dei due giocatori, è se rischiare o meglio avere cautela e valutare meglio le condizioni. Olasewere e Benetti hanno invece concluso anzitempo l’allenamento e saranno sicuramente della partita.

Per la Fortitudo, coach Franco Ciani sembra avere le idee abbastanza chiare: “Si tratta di una partita particolare, speciale sotto il profilo emotivo e ambientale. Roma è stata per tanti anni ai vertici della Serie A, è una società che ha una grandissima storia e un presente che, al di là del risultati, parla di una squadra di ottimo livello. Lo zero in classifica non deve ingannare nessuno: Roma ha incontrato Tortona che oggi ha un ritmo superiore a quasi tutte le altre squadre, a Ferentino ha lottato fino all’ultimo contro una delle superfavorite. La classifica non fotografa il loro valore. C’è una terza componente che rende speciale questo incontro: è la nostra prima partita senza Alessandro Piazza. Abbiamo lavorato – spiega il coach – preparato delle cose, ma rivoluzionare un sistema di gioco costruito intorno al nostro playmaker non è operazione indolore, né rapida. Verificheremo quello su cui abbiamo lavorato in palestra e anche l’atteggiamento mentale, in quanto dovremo dimostrare il massimo livello di attenzione“.

Appuntamento alle ore 18 con diretta sul canale LNP Tv Pass

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.