fbpx
Cronaca

Daspo ad agrigentino ultras dei “Bravi ragazzi” della Juventus

Questura AgrigentoL’Ufficio Misure di Prevenzione della Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Agrigento diretto dal Primo Dirigente Dr. Giovanni GIUDICE, ha notificato nei giorni scorsi il provvedimento DASPO con prescrizioni

della durata di otto anni emesso dal Questore di Torino, a P.A., classe 1977, abitante ad Agrigento, leader del sodalizio ultrà della Juventus denominato “Bravi Ragazzi”.

Tale provvedimento scaturisce dalla segnalazione dei Carabinieri di “Oltre Dora” di Torino, a seguito degli arresti effettuati il 25/11/2004, in cui venivano eseguite 24 misure cautelari nei confronti di soggetti accusati di traffico internazionale di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi, reati, in cui le persone coinvolte sono frequentatori delle curve degli stadi della città di Torino, luogo in cui più che sostenere le loro squadre, prendevano accordi sulla gestione dei loro traffici e utilizzando tale luogo come fertile terreno ove reclutare manovalanza criminale da impiegare per la gestione dei loro traffici.

Inoltre, sono stati applicati gli AVVISI ORALI alle seguenti persone:

S.A., classe 1974, abitante del Comune di Agrigento, con precedenti per: rapina, violazione delle norme in materia di stupefacenti e associazione per delinquere.

B.G., classe 1993, abitante del Comune di Favara, con precedenti per: rapina, ricettazione, furto in abitazione, danneggiamento e violazione delle norme in materia di stupefacenti.

V.C., classe 1968, abitante nel Comune di San Giovanni Gemini, con precedenti per: furto, lesioni personali, minaccia e porto abusivo e detenzione di armi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.