fbpx
Sport

Derby acceso al Palamoncada: la Fortitudo schiaccia l’Orlandina

MRINNOVABILI AGRIGENTO – ORLANDINA BASKET 74-63

(16-8, 16-15, 23-20, 19-20)

I padroni di casa, grazie ad una buona difesa, dominano Capo d’Orlando e si aggiudicano il derby anche tra le mura amiche. Per gli ospiti si fa sempre più concreto l’incubo play out.

Primo possesso per i padroni di casa che non concretizzano, il primo centro dell’incontro lo realizza Kinsey, dalla lunetta, per gli ospiti e James dopo oltre 2’ realizza, da tre, per i padroni di casa. Nei primi minuti dominano le difese e il punteggio, a metà quarto, rimane “fermo” sul (3-4). Si prosegue con le difese asfissianti, a 3’ dalla sirena il punteggio è ancora incredibilmente sul (6-5), subito dopo Agrigento accelera sino ad aggiudicarsi la prima frazione con il punteggio di 16 a 8.

Nel secondo quarto il primo centro lo realizza Mobio, gli risponde Pepe, la partita non si sblocca e il punteggio, a metà periodo, vede i padroni di casa ancora avanti (20-14). La seconda fase della frazione è targata Agrigento che allunga a +14 (31-17), tuttavia, l’Orlandina reagisce e riesce a recuperare una parte del gap sino al (32-23) di fine tempo.

Nella ripresa subito Easley a cui risponde Kinsey 3/3 dalla lunetta, Agrigento allunga subito a +13 (39-26) poi subisce un minibreak di 0 a 7 e, a metà periodo conduce (41-35). Si prosegue con il punteggio ad elastico con i biancazzurri sempre avanti, a 3’ dalla sirena (47-38), nel finale un nuovo allungo sino al (55-40) per arrivare a fine tempo sul punteggio di 55 a 43.

Nell’ultimo periodo il primo centro lo mette a segno Laganà da tre, James, Ambrosin e ancora James subito dopo lo imitano sempre da tre (64-46). Capo d’Orlando prova a reagire ma di fronte trova il muro avversario, a metà frazione il punteggio sorride ai padroni di casa a +17 (68-51). Gli ultimi minuti riservano poche emozioni, da segnalare soltanto gli ingressi in campo dei giovani Moricca e Cuffaro, per Agrigento, l’incontro si conclude con il punteggio di 74 a 63.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.