fbpx
Regioni ed Enti Locali

“Diretta Live” del sindaco Firetto, Università e illuminazione dello stadio Esseneto i principali temi affrontati

firetto liveUniversità, impianti sportivi, Illuminazione dello stadio comunale “Esseneto”, viadotto Akragas, spazio giochi per i bambini e tanto altro.

Sono stati questi i temi affrontati dal sindaco di Agrigento, Lillo Firetto (in foto), nell’oramai consueto appuntamento sulla propria pagina Facebook con la “diretta Live“.

Uno spazio video, nel quale il primo cittadino della città dei Templi vuole comunicare le più importanti novità della città ai propri concittadini.

Nei suoi 25 minuti di intervento, Firetto ha iniziato parlando di uno dei temi più delicati del momento, ovvero la vicenda relativa alla crisi dell’Università ad Agrigento. La paventata chiusura del Polo Universitario, non del tutto ancora salva, vede quale unico Socio, mantenere ferma la propria posizione “il Comune di Agrigento con la sua partecipazione di 150 mila euro, che possono sembrare pochi, ma per un Comune di oltre 50 milioni di debiti, rappresentano un grande sacrificio per il bilancio“. “Un sacrificio che – sottolinea Firetto – deve essere accompagnato dai contributi degli altri Enti, e soprattutto dai soci fondatori, in primis del Libero Consorzio. Ci aspettiamo inoltre che la politica regionale sia conseguente allo spiraglio previsto in Finanziaria e mantenga in vita il Consorzio“. “Il Comune di Agrigento non può essere lasciato solo dinnanzi ad una battaglia che riguarda l’intero hinterland agrigentino. Il primo obiettivo resta quello di salvare il Consorzio Universitario per poi rivedere, al ribasso, il rapporto dei costi con l’Università di Palermo. Chiediamo alla Regione che negozi con l’Università di Palermo una convenzione che sia unica per tutti i Consorzi in Sicilia (Agrigento, Trapani, Caltanissetta). Successivamente occorre pensare alla ‘sfida dell’Università’; pensare ad una nuova Università centralizzando i corsi di Laurea esistenti come quelli di Archeologia e Architettura e tentando di riagganciare nuovi corsi di Laurea che si focalizzano con il nostro territorio“.

Dopo l’Università, il primo cittadino ha comunicato le importanti novità sul Viadotto Akragas. L’Anas, dopo gli incontro svolti nel mese scorso, ha comunicato l’avvio dei lavori della manutenzione delle travi prima dell’estate che permetterà di eliminare i restringimenti della carreggiata. Interventi quest’ultimi che poi consentiranno la  manutenzione dei pulvini che sarà inserito nel programma 2016/2019 con priorità e la messa in sicurezza dell’intera struttura.

Altro tema è la concessione ad associazioni di quegli impianti sportivi che il Comune, per mancanza di fondi, non era in grado di gestire. 15 impianti sportivi, come quelli di Fontanelle, del Villaggio Mosè, la piscina comunale di Villaseta, già concessi e prossimi alla fruizione. Sul palazzetto polivalente di piazza Ugo La Malfa, il sindaco ha informato che si sono recuperati i finanziamenti, riprogrammando con il Ministero l’intervento la cui progettazione ha superato i “vizi” originari. La gara di appalto è già stata avviata dll’Urega di Agrigento. 

Sull’illuminazione dello stadio comunale “Esseneto”, Firetto, ha mostrato ottimismo, illustrando l’iter che ha portato alla convenzione con la società Akragas. Una convenzione che la stessa società ha chiesto di apportare alcune modifiche, le quali verranno formalizzate e successivamente saranno “immediatamente” oggetto di approvazione da parte della giunta comunale per il voto successivo del Consiglio.

Il sindaco Firetto ha poi voluto parlare di solidarietà e soprattutto della manifestazione di sensibilizzazione all’autismo, nonchè la scelta di “democrazia partecipata” che gli agrigentini hanno voluto fare nel destinare 58 mila euro ad un centro per l’educazione all’autismo. Fondi che, con le associazioni e l’Asp, verranno destinate per creare questo centro.

In ultimo alcuni ringraziamenti che il sindaco ha voluto pubblicamente manifestare a coloro che nel mondo dell’associazionismo hanno permesso la realizzazione di importanti interventi in città come quella relativa alla donazione di alcuni giochini per bambini da installare alla villa Bonfiglio e sul lungomare Falcone-Borsellino a San Leone, così come la creazione di un “orto urbano” donato dai ragazzi di “NonSoStare”.

Alla fine il sindaco ha risposto in diretta alle domande che i cittadini anno voluto porre all’attenzione dell’amministrazione. Uno spazio di diretto confronto che sta riscuotendo parecchio successo in città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.