fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Discariche abusive, oltre cinquanta controlli eseguiti dalla Polizia Provinciale: elevate sanzioni

polizia provincialePrimi risultati della fitta serie di controlli effettuati dalla Polizia Provinciale sul territorio in seguito alle numerose segnalazioni sull’abbandono indiscriminato di rifiuti.

Dodici sanzioni amministrative dell’importo di 600 euro ciascuna sono state inflitte ad altrettanti cittadini che avevano abbandonato rifiuti nella zona ASI, ove si era creata una vera e propria discarica. I controlli sono stati eseguiti utilizzando personale in borghese e auto civetta. Sempre in zona ASI, è stato denunciato alla Procura della Repubblica un cittadino responsabile di abbandono di rifiuti provenienti da attività commerciali.

Controlli anche sulla SP n. 1 in contrada Borsellino, ove si è proceduto ad ispezionare alcuni campioni di rifiuti abbandonati lungo la strada per risalire all’identità dei responsabili. Due i verbali elevati dagli agenti della Polizia Provinciale, che, pur con notevoli difficoltà legate alle carenze di organico, hanno eseguito oltre cinquanta controlli, con appostamenti anche di dodici ore consecutive, sempre in borghese e con auto civetta, per cogliere sul fatto gli irresponsabili che da mesi depositano rifiuti lungo le strade interne. In questo senso, dopo la riunione convocata dal Prefetto di Agrigento che sollecitava forme di coordinamento tra le amministrazioni comunali per prevenire il fenomeno delle discariche abusive, diversi Comuni e il Libero Consorzio di Agrigento collaborano per scoraggiare queste vere e proprie manifestazioni di inciviltà che oltre a deturpare il territorio creano non pochi problemi dal punto di vista igienico-sanitario.

L’Ufficio Risanamento Ambientale del Libero Consorzio, peraltro, ha già provveduto a rimuovere rifiuti speciali (come l’amianto) e gli ingombranti abbandonati in alcuni punti della SP n.1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.