fbpx
Animali Regioni ed Enti Locali

Duplice impegno per “I Lupi di Agrigento”

lupidiagrigento1Ancora un altro segnale importante di crescita e continuità per il gruppo di Protezione Civile “I Lupi di Agrigento”, i quali si sono divisi in due gruppi.

Infatti mentre due binomi hanno sostenuto una sessione d’esami operativi a Cosenza, un’intensa giornata di prove di lavoro basate sul fiuto del cane ma anche sulla preparazione del conduttore nella gestione del cane sia in obbedienza che all’interno di un’area assegnata di 50.000 metri, tutto ciò al fine di essere giudicato definitivamente binomio operativo (cane/conduttore) per l’impiego in caso di persone scomparse in superfici, mentre l’altra parte del gruppo è stata impegnata nelle giornate del F.A.I.(Fondo Ambiente Italiano) ad Agrigento.

Infatti nella giornata di sabato 19 Marzo è stato organizzato da Arturo Bruno, Presidente del centro addestrativo “I Lupi delle Serre Cosentine” di Cosenza, l’esame operativo di ricerca persone scomparse in superficie.

I lupi di Agrigento , grazie al binomio formato da Giuseppe Palermo e Talco, e ad un grande lavoro di squadra, formato da Calogero Dalli Cardillo con il cane Gas, è riuscito a portare nella splendida Valle dei Templi un altro brevetto Operativo Nazionale di protezione Civile, basato sul Soccorso e sulla ricerca di persone scomparse in superfici, entrambi gli esami sono previsti dalla presidenza del consiglio dei ministri in base al decreto ministeriale n 1/053/13 emer del 25/05/1986.

Hanno giudicato la prova di abilitazione i giudici Nazionali dell’E.N.C.I (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) Agatino Corvaia di Siracusa e Giovanni Martinelli (A.N.A.).
Mentre ad Agrigento la rimanente parte del Gruppo dei Lupi è stata impegnata nella giornata di sabato 19 e domenica 20 Marzo nello splendido giardino del Kolymbetra sito nel cuore della Valle dei Templi, in occasione della giornata del F.A.I.

Infatti il gruppo rimasto in sede, gestito dalla vice responsabile Liliana Russo con il cane Bora, ed i volontari Dott. M. Passalacqua con il cane Dingo, A. Crapanzano con il cane Rum, S. Lombardo con il cane Tessy, L. Sciascia, A. Ginex e G. Trupia hanno affiancato e collaborato con il team del F.A.I. attraverso il suo responsabile dott. Giuseppe Lo Pilato al fine dell’ottima riuscita dell’evento ed anche alla sensibilizzazione di entrambi le materie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.