fbpx
Cultura Regioni ed Enti Locali

Festival “Strada degli Scrittori”, Master di Scrittura: domenica a Racalmuto Treccani premia i migliori

strada-scrittori1Con la proclamazione dei vincitori di tre premi istituiti dalla Treccani avrà una appendice, domenica 19 novembre a Racalmuto, il Master di Scrittura realizzato nella prima settimana di luglio alla Fondazione Sciascia, nell’ambito del Festival della “Strada dagli Scrittori”.

Torneranno a riunirsi i 43 iscritti che, a conclusione del corso, sono stati invitati dai dirigenti della Treccani, sotto la guida del direttore generale dell’Istituto dell’Enciclopedia italiana Massimo Bray, a comporre degli elaborati esaminati da una giuria interna. Si tratta di novelle, bozze di romanzi, piccoli saggi redatti da una platea di giovani, di insegnanti, di giornalisti, di aspiranti scrittori. Una gara che premierà i tre lavori ritenuti migliori. Top secret sui nomi che domenica mattina comunicherà a Racalmuto lo stesso Massimo Bray illustrando le prossime tappe del master di scrittura.

“La scelta della data non è casuale perché siamo alla vigilia dell’anniversario della scomparsa di Sciascia”, ha sottolineato Felice Cavallaro, presidente dell’associazione della Strada degli Scrittori.
Una buona occasione per lanciare le iniziative che nei giorni successivi si svolgeranno sempre in Fondazione a Racalmuto dove il master di luglio ha visto alternarsi, fra gli altri, relatori del calibro di Roberto Andò, Gianni Puglisi, Sandro Cappelletto, Marco Damilano, Vincenzo Trione, Vito Catalano, Matteo Collura, Gaetano Savatteri.
Sarà anche l’occasione per celebrare la prima assemblea dei soci dell’associazione, per avviare la campagna di adesioni e parlare delle attività in programma per il prossimo anno.
In vista dei lavori di domenica che cominceranno alle ore 10 l’ex ministro Bray, anche da presidente della Fondazione per il Libro di Torino, insiste su un’idea rafforzata dal successo di questo aggancio letterario fra Nord e Sud: “Da Torino a Racalmuto, dal ‘Salone del libro’ al Master di scrittura, la cultura è l’unico modo per unire il Paese”.

Sarà un modo per illustrare anche con il professore Zino Pecoraro e con gli altri docenti coinvolti le manifestazioni organizzate per lunedì e martedì con i giovani attesi in Fondazione. Tema di quest’anno “L’onorevole”, il testo scritto da Sciascia negli anni Sessanta su un tema purtroppo di stringente attualità, la corruzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.