fbpx
Apertura Cronaca Regioni ed Enti Locali

Fucili, pistole e cartucce: sequestrato arsenale nell’agrigentino, un arresto

Armi nascoste fra la casa di campagna, quella del centro urbano ed un magazzino. In tutto ritrovati tre fucili, otto pistole e circa 600 cartucce.

L’uomo, trovato in possesso di un arsenale di armi e droga, è un muratore di 43 anni di Raffadali che è stato arrestato e posto ai domiciliari su disposizione del sostituto procuratore di Agrigento titolare del fascicolo di inchiesta.

I militari dell’Arma hanno posto sotto sequestro le armi, alcune delle quali con matricola abrasa e con canna tagliata, e la sostanza stupefacente trovata, oltre 60 grammi grammi di hashish suddivisa in dosi.

Stamani, nel corso di una conferenza stampa, il capitano Marco La Rovere ha illustrato i dettagli dell’operazione. Alcune delle armi erano pronte all’utilizzo e sull’uomo vigeva un divieto assoluto alla detenzione di armi.

Le armi sequestrate sono un fucile semiautomatico calibro 12; una carabina ad aria compressa; un moschetto, calibro 6,5, senza matricola; una pistola semiautomatica calibro 7,65 con caricatore; una pistola semiautomatica calibro 9; un revolver calibro 44; un revolver calibro 32; una rivoltella; una rivoltella storica; una rivoltella calibro 22; una pistola a salve lanciarazzi di fabbricazione tedesca la cui vendita è vietata in Italia; circa 600 cartucce di diverso calibro e circa 40 grammi di polvere da sparo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.