fbpx
Regioni ed Enti Locali

Le stufe di San Calogero saranno fruibili gratuitamente alle visite turistiche: iniziativa del MD5S di Sciacca

Le grotte vaporose del Monte Kronio potranno essere riaperte alle visite turistiche.

Lo sancisce una nota del Presidente della Regione indirizzata a Terme di Sciacca SPA e al Museo Diffuso dei 5 Sensi di Sciacca.
Negli scorsi mesi, l’Ecomuseo regionale di Sciacca aveva avanzato una proposta di gestione degli accessi alle stufe di San Calogero, a titolo gratuito, e per fini turistico-culturali.
Il progetto, in attesa di una decisione permanente riguardante l’intero sistema termale saccense, sottolineava la possibilità di permettere almeno un accesso libero alle grotte di San Calogero. Punto centrale della proposta il coinvolgimento delle tante associazioni e realtà che fanno parte della rete e che costituiscono il Museo Diffuso dei 5 Sensi. La proposta ha ottenuto riscontro positivo da parte della Presidenza Regionale che l’ecomuseo ringrazia per la fiducia accordata.
“La riapertura delle stufe di San Calogero, anche se per il momento a soli fini storico-naturalisticoculturali, consente di riattivare la memoria di una città e la consapevolezza di un’intera comunità verso parte del suo patrimonio dall’inestimabile valore e permette di farla conoscere e renderla fruibile al turismo internazionale” – commenta la comunità del Museo Diffuso dei 5 Sensi di Sciacca. – “Si tratterà di una fruizione totalmente gratuità gestita, così come è stato fatto con l’apertura della Badia Grande, assieme alle tante realtà saccensi che condividono la volontà di
recuperare e valorizzare le perle identitarie da troppo tempo non più fruibili.”
In attesa che le strutture termali possano essere riaperte, i cittadini di Sciacca e i visitatori avranno l’occasione di riscoprire le grotte del Monte Kronio tra miti, storia, arte e fenomeni naturali. È prevista nei prossimi giorni una conferenza stampa del Museo Diffuso dei 5 Sensi per dettagliare l’iniziativa e illustrare le condizioni di gestione volontaria e comunitaria con cui verrà affrontata l’apertura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.