fbpx
Politica Regioni ed Enti Locali

Licata, il Sindaco Galanti: “inqualificabile quanto accaduto al “Dino Liotta””

Dopo l’intervento del Vice Sindaco ed assessore allo sport, Vincenti, il Sindaco Giuseppe Galanti, ha voluto aggiungere la seguente dichiarazione:

“E’ inqualificabile quanto accaduto al “Dino Liotta”. Qualche delinquente si è introdotto nello stato ed ha rubato tutti i rubinetti dei bagni della gradinata, accanendosi, soprattutto, contro i servizi igienici riservati ai tifosi delle formazioni ospiti – dichiara il Sindaco -. Un gesto sconsiderato, opera di qualcuno che, siamo certi, sarà identificato dalle forze dell’ordine, che di fatto avrebbe potuto mettere a rischio l’omologazione dell’impianto per consentire al Licata Calcio di disputare le gare casalinghe del prossimo campionato di serie D.
Nell’annunciare di essermi detto disponibile a contribuire, a titolo personale, per sostenere le spese necessarie per dotare i bagni dello stadio del materiale rubato, ringrazio personalmente, ed a nome di tutta la città, l’amico onorevole Carmelo Pullara che, appreso quanto accaduto, si è recato al “Dino Liotta”, ha incontrato i vertici del Licata Calcio e, seduta stante, ha fatto loro una donazione che consentirà di rimettere a posto subito i servizi igienici e scongiurerà il rischio per la formazione gialloblù di rimanere senza stadio. Conoscendo la sensibilità di Carmelo Pullara verso lo sport, la sua idea già manifestata più volte di come il campionato di serie D, che sono certo vedrà il Licata protagonista, possa contribuire a sviluppare il turismo e più in generale rilanciare l’economia di Licata, il suo gesto non mi stupisce.
Un impianto come il “Dino Liotta” serve anche ad avvicinare i giovani allo sport, a contribuire alla loro crescita, formare le nuove generazioni.
Perciò – conclude il Sindaco – il gesto dell’on. Pullara , che di fatto consente allo stadio di rimanere aperto, assume anche una grande valenza educativa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.