fbpx
Politica

Marina resort e turismo nautico. Pullara: “Un altro successo della commissione speciale di indagine e di studio per il monitoraggio dell’attuazione delle leggi”

“La Regione Siciliana aveva dimenticato chiusa in un cassetto la legge che disciplina lo sviluppo del turismo nautico e dei Marina resort. Si tratta di un’opportunità per la nostra regione che già nell’era pre-Covid e soprattutto adesso che siamo in fase di ripartenza avrebbe dato sviluppo e defiscalizzazione a questo particolare settore turistico. Una legge datata 2019 di cui ci si era dimenticati”.

“Per questo motivo in sede della Commissione Speciale all’Ars da me presieduta, abbiamo portato, per più sedute, senza mai demordere, l’attenzione sull’applicazione della legge regionale che disciplina le “Norme per lo sviluppo del turismo nautico e dei Marina resort”. Finalmente oggi nell’ulteriore audizione abbiamo ricevuto le dovute rassicurazioni sull’avvio dell’iter necessario all’applicazione di tale norma, sia dal direttore del dipartimento competente dell’Assessorato alle infrastrutture che dall’Assessorato al turismo che si era già precedentemente espresso. L’iter prevederà anche la condivisione del decreto applicativo da parte delle associazioni e categorie interessate per definirne talune peculiarità. Appare chiaro, ed in tal senso si è rimasti intesi, che la commissione dovrà essere informata “passo passo” in modo da agevolarne la verifica e vigilanza di definizione

Grazie al lavoro pressante della Commissione infatti – afferma il presidente Carmelo Pullara – ci auguriamo che si possa accelerare l’iter e non perdere altro tempo, perché nella nostra regione siano finalmente riconosciuti i “marina resort” che certamente aumenterebbero le possibilità di ripresa e sviluppo della nostra economia turistica ed in particolare la potenzialità dei porti turistici già esistenti. Opportunità ed occupazione per i giovani.

I Marina resort, occorre ricordarlo, sono strutture ricettive all’aria aperta organizzate per la sosta e il pernottamento dei turisti all’interno delle proprie unità da diporto, ormeggiate in un porto turistico. La legge, da tempo rincorsa, una volta approvata ci consentirebbe di arricchire l’offerta turistica-nautica della Regione Siciliana. Ci aspettiamo adesso che alle parole, con solerzia, seguano i fatti, ovviamente vigileremo perchè crediamo che sia uno strumento di sviluppo per la nostra meravigliosa isola”.

Lo afferma Carmelo Pullara, presidente Commissione speciale all’Ars.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.