fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Palma di Montechiaro, 10 rinvii a giudizio: favorirono la latitanza di un boss

tribunale-agrigentoIl gup del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, ha rinviato a giudizio dieci persone accusate di avere favorito la latitanza di Cesare Genova, presunto boss di Delia.

Fra i dieci soggetti, anche quattro appartenenti alle Forze dell’Ordine; il processo avrà inizio il prossimo 14 settembre. Ad avanzare la richiesta di rinvio a giudizio di pubblici ministeri Santo Fornasier e Matteo Delpini.

I rinviati a giudizio sono: Umberto Cavallaro di 36 anni, Giuseppe Federico di 48 anni, Angelo Santamaria di 53 anni (che risponde solo di omessa denuncia) Andrea Mirachi di 40 anni; quest’ultimi Carabinieri che all’epoca dei fatti erano in servizio a Palma di Montechiaro; Calogero e Francesco Burgio, Aurelio Nardella di 54 anni, Carmela Savina Forte, 59 anni, e il marito Vincenzo Noto di 66 anni, di San Biagio Platani; nonchè il presunto boss Cesare Genova che, secondo l’accusa, avrebbe trascorso parte della sua latitanza a Palma di Montechiaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.