fbpx
Politica Regioni ed Enti Locali

Palma di Montechiaro, il Sindaco Castellino a lavoro: “rifiuti e acqua? Meglio il servizio in house” – VIDEOINTERVISTA

palma di montechiaroSubito a lavoro l’amministrazione comunale di Palma di Montechiaro dopo l’elezione a Sindaco di Stefano Castellino (in foto). 

Non perde infatti tempo il neo primo cittadino che dopo l’insediamento del Consiglio Comunale ha già le idee chiare sul lavoro da svolgere.

Emergenze e nuove politiche di rilancio dell’attività amministrativa alla base del percorso che per i prossimi cinque anni vedranno Stefano Castellino protagonista in uno dei comuni più importanti della provincia di Agrigento. In primis le emergenze rifiuti e gestione idrica.

In questo periodo estivo – afferma ai microfoni di Scrivo Libero, Stefano Castellino – abbiamo rivisto il piano del traffico a Marina di Palma dove stiamo operando in maniera diversa rispetto agli ultimi anni; i riscontri sono positivi, sia in termini di utenza che di attività produttive. L’amministrazione è comunque sempre aperta a ricevere consigli e segnalazioni“.

stefano-castellinoGestione dei rifiuti?E’ una delle note dolenti – ammette il primo cittadino -. Ha raggiunto livelli assurdi e paradossali, perché Palma pur avendo un costo notevole e pagando in maniera puntuale non riceve un servizio degno di questo nome. Su questo ci siamo attivati e abbiamo già sospeso l’appalto di 27 milioni di euro predisposto dalla precedente amministrazione, avviando il percorso che porterà alla gestione in house. In questa fase di transizione ci scontriamo con un muro di gomma che non è efficiente e non vuole il cambiamento; per questo abbiamo attivato le autorità competenti perché si sta creando danno ambientale e pericolo per la pubblica incolumità e per la salute pubblica“. 

Sulla questione idrica, il Sindaco aggiunge: “Abbiamo subìto dalla Regione il commissariamento del Tre Sorgenti che, per certi versi, era doveroso, ma ci preoccupa perché crediamo che si possa arrivare a quello che non vogliamo, ovvero consegnare le reti a Girgenti Acque“. “Al di là dell’ultima sentenza della Cassazione – continua Stefano Castellino – siamo convinti che l’acqua deve rimanere pubblica e non si può affidare il servizio a un ente gestore che ad oggi non offre alcuna garanzia di solidità e di efficienza. Palma continuerà a battersi per l’acqua pubblica, non ci fermeremo davanti a nulla“.

Infine il Sindaco a voluto fare un plauso all’azione della Procura della Repubblica di Agrigento per i recenti provvedimenti che stanno mettendo in luce tutte le criticità del soggetto privato. “Noi – conclude Castellino – abbiamo tutte le ragioni per dubitare e far fronte contro la consegna ai privati delle reti idriche. Invito i colleghi Sindaci a fare una più ampia riflessione per capire se non c’è la possibilità di creare un soggetto in house all’interno dell’Ati idrico“.

(Guarda la videointervista)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.