fbpx
Lavoro Regioni ed Enti Locali

Ravanusa, precari al Comune: firmati i contratti individuali di lavoro a tempo indeterminato

La F.P. CGIL di Agrigento, esprime il proprio compiacimento per la definitiva stipula dei Contratti a Tempo Indeterminato dei novantadue dipendenti “Precari” del comune di Ravanusa, formalizzata, ieri, dopo l’incontro svoltosi presso la sede della Biblioteca Comunale.

Il Coordinatore Provinciale Enti Locali, Pietro Aquilino, dichiara che un particolare plauso va alla Segretaria ed al gruppo Dirigente del comune di Ravanusa, che su indirizzo dell’Amministrazione Comunale attualmente in carica, ed in particolare del Sindaco Carmelo D’Angelo, hanno dato seguito a quanto precedentemente concordato con le OO.SS. di categoria in sede di Contrattazione Decentrata, proseguendo il percorso già iniziato con la Delibera di Giunta Municipale n. 134 del 24/11/2017, e conclusosi ieri con la firma dei Contratti Individuali di Lavoro a Tempo Indeterminato, di tutto il personale, ormai ex “Precario” del Comune di Ravanusa.

Ieri è stata scritta una bella pagina di storia, che coinvolgerà sicuramente tutta la comunità di Ravanusa, e certamente renderà indelebile nella memoria di tutti l’esperienza Amministrativa dell’attuale Esecutivo guidato dal Sindaco Carmelo D’Angelo.

Infatti, con la firma dei Contratti a Tempo Indeterminato, ieri, è stata sancita, dopo un trentennio, la fine del precariato al comune di Ravanusa, contribuendo a dare una buona dose di serenità ai dipendenti ed alle loro famiglie, che adesso guarderanno più fiduciosi al loro prossimo futuro di Dipendenti Comunali.

Certi che l’atteggiamento dell’Amministrazione e del Sindaco del Comune di Ravanusa,sarà da esempio per tutti i Sindaci ed Amministratori degli Enti Locali, che ancora oggi stentano nell’avviare i predetti percorsi di stabilizzazione, affinché, nel rispetto della norma attualmente vigente e per quelle che sono le proprie capacità assunzionali, possano dare inizio, ad un percorso virtuoso che possa concludersi con le definitive stabilizzazioni del personale precario attualmente utilizzato dagli stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.