fbpx
Cronaca

Rinvenuto deposito di rame nell’agrigentino. Stipati mille chili di “oro rosso”

carabinieriUna svista da parte di alcuni malviventi, ha portato alla scoperta di un vero e proprio impianto di ripulitura dei cavi elettrici prelevati durante i furti, al fine di ricavarne rame.

Una casualità, un incendio divampato in un casolare abbandonato nelle campagne di Canicattì, l’intervento dei Carabinieri e dei vigili del fuoco che, una volta domato il rogo, si sono accorti che quella casa disabitata, era in realtà il deposito di ben 1000 chili di “oro rosso”.

L’incendio, sarebbe con molta probabilità divampato, in seguito al lavoro di ripulitura dei cavi elettrici che richiedono l’eliminazione della guaina in gomma esterna prima di poter essere ricavato il prezioso metallo all’interno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.