fbpx
Cronaca

Truffa concorso a premi nell’agrigentino: denunciati dalla polizia postale titolari di supermercati

uovo-di-pasqua-pulcinoLa statistica e la matematica non sono scienze esatte.

A dimostrazione di questo assunto i dati provenienti dal risultato di un concorso a premi indetto da un’industria dolciaria catanese, diffusa in tutto il territorio nazionale. Con l’acquisto di uova di cioccolato, l’azienda dava la possibilità di vincere un buono spesa da 50 euro agli acquirenti che avrebbero dovuto semplicemente comunicare telefonicamente la data, l’orario e il numero dello scontrino fiscale rilasciato dopo l’acquisto del prodotto.

E qui entrano in gioco le leggi statistiche succitate, che perdono valore di fronte al risultato dei dati di vincita dei buoni spesa: su 4.000 premi di un concorso nazionale, in buono spesa da 50 euro ciascuno, ne vengono vinti 1.000 in un solo supermercato di Frosinone e 350 in uno nella provincia di Agrigento.

Fato? Fortuna? Casualità? La risposta è presto detta. La “dea bendata” a quanto pare, tanto ciecata non è stata visto che la concentrazione delle vincite è stata, poco sapientemente, pilotata dai titolari dei supermercati che avrebbero fatto dono a parenti e amici dei buoni spesa.

Insospettita la ditta catanese ha denunciato il fatto alla polizia postale, che attraverso indagini accurate, ha messo in luce truffa e truffatori, con i loro scontrini fiscali falsi doppiamente, visto che i punti vendita “catalizzatori” di fortuna, non avrebbero neanche avuto nel loro magazzino le famose uova di Pasqua senza cui non si sarebbe potuto partecipare al concorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.