fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali Spalla

Agrigento, chiede permesso di telefonare: detenuto aggredisce sovrintendente della Penitenziaria

Un detenuto recluso presso la Casa Circondariale “Di Lorenzo” di Agrigento avrebbe picchiato un sovrintendente della Polizia Penitenziaria finendo così all’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento.

Una aggressione che – secondo la ricostruzione dei fatti ancora da accertare – sarebbe avvenuta dopo che il detenuto, un trentenne, avrebbe chiesto – e ottenuto – il permesso di effettuare una telefonata. Dopo il richiamo del sovrintendente, scaturito dal fatto che il 30enne si sarebbe fermato lungo i corridoi per dedicarsi ad altro, il detenuto avrebbe iniziato a picchiare il poliziotto.

Un gesto condannato dalla Federazione sindacati autonomi Cnpp: “Nonostante la carenza di organico – afferma Calogero Spinelli, vicesegretario regionale -, anche in questo caso è stata dimostrata la professionalità dei colleghi che sono riusciti a bloccare il detenuto e a scongiurare conseguenze più gravi”.

Sono stati gli agenti della Penitenziaria a bloccare il detenuto che, prontamente, sarebbe stato riportato in cella per evitare situazioni di disordine.

Per il sovrintendente, i medici hanno diagnosticato ferite e traumi guaribili in circa 10 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.