fbpx
Cronaca Spalla

Agrigento, “violenza privata” in un centro di accoglienza: condanne per direttissima

Condannati per direttissima tre extracomunitari di origine nigeriana accusati di sequestro di persona ai danni di alcuni operatori di un centro si accoglienza dove erano ospitati.

Ipotesi di reato, quest’ultima, che è stata però riqualificata in violenza privata facendo scaturire una condanna a due mesi e venti giorni di reclusione. Sei mesi di reclusione sono invece stati inflitti ad un altro extracomunitario accusato di resistenza a pubblico ufficiale.

Secondo la difesa, i tre stavano solo manifestando una protesta per il mancato pagamento del pocket money.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.