fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Assemblea cittadina, i favaresi hanno preferito non partecipare

Presenti in Piazza Cavour la Sindaca, gli assessori e pochissimi consiglieri comunali, assente, dicevamo i cittadini che hanno preferito non partecipare al confronto con l’amministrazione comunale.

Sindaca e gli assessori Bennica e Maggiore hanno affrontato i problemi legati ai rifiuti urbani, alla Tari e al servizio idrico.

Poche le domande del pubblico. Ciò che, comunque, non ha convinto è l’aver dato sempre colpa agli altri, Regione in testa, sugli aspetti negativi che si abbattono sui favaresi.

Fatto estremamente positivo la scelta dell’assemblea cittadina da parte di Anna Alba, anche se la gente ha preferito non partecipare.

Sul versante servizio idrico, Anna Alba che ha, recentemente, sollevato la questione del diverso pagamento forfettario e a misura, ha sottolineato l’assenza di autorizzazione comunali per l’installazione dei contatori. La sindaca continuerà a sostenere il fermo del pagamento a misura fin quando non sarà installato tutto il parco contatori.

Particolare rilievo è stato dato, per il servizio idrico, alla posizione della sindaca sulla futura forma di gestione, che per la stessa deve essere quella dell’azienda speciale pubblica – consortile -. Mentre per il pagamento della Tari, l’assessore al bilancio, Maggiore, ha presentato in commissione bilancio una bozza di modifica del regolamento attuale che prevede l’esenzione totale dal pagamento per le case inutilizzate, prive di allacci alle utenze e di mobili e suppellettili, per le quali ad oggi è previsto il pagamento della Tari al 70%.

Poteva essere una buona occasione di partecipazione, l’amministrazione comunale c’era.

SiciliaOnPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.