fbpx
Italia Regioni ed Enti Locali

Buon compleanno Italia, oggi si festeggia il 70mo Anniversario della Repubblica

bandiera_italiaBuon compleanno Repubblica Italiana! Sono trascorsi 70 anni eppure sembrano non “pesare” per l’Italia.

Un compleanno che viene festeggiato il 2 giugno in occasione del voto con cui gli italiani decisero di scegliere per la Repubblica. Prima occasione anche per le donne di esprimere il voto. Una conquista dopo anni di lotte civili sulla scia di quanto già avveniva negli Stati Uniti e in gran parte dei Paesi europei.

Un successo che nel 1946 rivoluzionò il Bel paese. Il referendum fu indetto per stabilire la forma dello Stato e vide la vittoria dei repubblicani con il 54,3% dei voti contro il 47,7% dei monarchici.

Con la fine della monarchia, che aveva guidato l’Italia dal 1861, fino al Ventennio fascista e alla Seconda Guerra Mondiale, si proclama anche l’esilio dei Savoia.

In contemporanea con la nascita della Repubblica Italiana venne eletta l’Assemblea Costituente con il duplice compito di eleggere il capo provvisorio dello Stato e di redigere la Costituzione della Repubblica Italiana nella sua forma originaria.

Ad Agrigento stamani entrano nel vivo le manifestazioni organizzate per celebrare il 70° Anniversario della Fondazione della Repubblica alla Valle dei Templi (Tempio di Giunone), alla presenza delle più alte cariche istituzionali civili, religiose e militari della provincia.
Alla cerimonia, oltre alle rappresentanze delle FF.AA. e delle FF.PP., parteciperanno anche studenti degli Istituti Comprensivi “Ezio Contino” di Cattolica Eraclea, “Giacomo Leopardi” di Licata, del Liceo Classico “Empedocle” di Agrigento e del Liceo Musicale “Ettore Majorana” di Agrigento.
Nella circostanza verranno consegnate Medaglie d’Onore riconosciute dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri a due deportati della seconda guerra mondiale nei campi di concentramento nazisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.