fbpx
Regioni ed Enti Locali

Cuffaro in Burundi: “qui con poco si può fare tanto”

ospedale burundiDetto, fatto. E’ così che l’ex governatore della Sicilia e senatore, Totò Cuffaro, tiene fede alla promessa fatta dopo la sua scarcerazione dal carcere di Rebibbia avvenuta sette mese addietro dopo avere scontato quasi 5 anni di detenzione: “Il mio desiderio è quello di andare in Burundi a fare il volontario“.

Oggi Cuffaro è un altro uomo, rinato e soprattutto ha dimostrato di volere aiutare il prossimo. Così proprio come annunciato, ha iniziato a postare sul proprio profilo Instagram (CuffaroBurundi ndr) una sorta di album fotografico che ha lo scopo di immortalare l’esperienza che lo vedrà svolgere l’attività di medico volontario all’Ospedale Cimbaye Sicilia, finanziato con i soldi del Fondo della Solidarietà ai tempi in cui era presidente della Regione.

Già operativo sul posto, Cuffaro in uno dei suoi ultimi commenti ha scritto: “Milioni di donne, uomini e bambini d’Africa sanno che a nord, al di là del mare, c’è una terra abitata da brava gente che ha sempre accolto lo straniero come un fratello. Quella terra si chiama Sicilia!
Noi siciliani abbiamo fatto anche di più: abbiamo costruito, nella loro terra, un luogo dove le nostre braccia sono sempre tese in loro aiuto.
Con l’emozione del primo giorno mi rimetto il camice da medico, ma non farò soltanto questo… il mio visto di permanenza scadrà a fine luglio e quindi tornerò a casa per poi ripartire.
Prima di allora, prenderò nota di tutto quanto possa occorrere per migliorare l’ospedale e le condizioni di vita della gente dei villaggi intorno.
Qui, con poco si può fare tanto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.