fbpx
Cucina

“Il pranzo della domenica”- dessert pasquali- cassata al forno

E’ pasqua e, aldilà delle colombe e delle uova di pasqua, in Sicilia fa capolino sulle tavole soprattutto dolci a base di ricotta. Quale migliore occasione, per cimentarsi con un classico della tradizione dolciaria della trinacria che quello della Santa Pasqua? Oggi la nostra rubrica di cucina “Il pranzo della domenica”, vi propone la ricetta di un classico e goloso dessert: la cassata al forno. Si tratta di una variante della classica cassata, meno appariscente ma altrettanto deliziosa. Ecco come realizzarla:

INGREDIENTI

pasta frolla

  • 500 g Farina
  • 200 g Zucchero
  • 200 g Strutto (o burro)
  • Uova (intere)
  • Tuorlo
  • Scorza di limone (grattugiata)
  • q.b. Vaniglia
  • 1 pizzico Sale
  • poco albume (a disposizione)

crema di ricotta

  • 600 g Ricotta di pecora
  • 300 g Zucchero
  • q.b. Gocce di cioccolato
  • q.b. Biscotti secchi (o pan di spagna)

 

PROCEDIMENTO

Il giorno prima unite la ricotta con lo zucchero mescolando semplicemente con una forchetta e  conservatela in frigo in un contenitore ermetico.

Nel frattempo unite farina, zucchero, buccia di limone (e lievito se lo utilizzate) in una ciotola. Aggiungete il burro ammorbidito e un pizzico di sale. Fate la fontana e sgusciatevi le uova. Iniziare a battere le uova con una forchetta e poi continuate ad impastare velocemente con le mani. Fate una palla, avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo per un’oretta circa.

Imburrate e la teglia e infarinate solo i bordi laterali, mentre al fondo metterete un disco di carta da forno ritagliato a misura (è importante per capovolgere perfettamente la cassata!)

Spianate due terzi circa di pasta frolla per rivestire la tortiera, tra due fogli di carta da forno perchè non appiccichi.

Rivestite la teglia risalendo anche ai bordi. Sistemate uno strato di pan di spagna o la metà dei biscotti sbriciolati sul fondo (assorbiranno eventuale ulteriore umidità della ricotta!)

Aggiungete le gocce di cioccolato alla ricotta e versatela sulla base. Livellate per bene con l’aiuto di un cucchiaio inumidito. Sistemare l’altra metà del pan di spagna o biscotti sbriciolati. A questo punto, aiutandovi con la punta di un coltello, abbassate i bordi della frolla portandoli al livello del ripieno e spennellate questo bordo con abbondante albume battuto. Spianate la restante frolla e ricoprite il tutto lisciando per bene e tagliando l’eccedenza facendo aderire per bene al bordo!

Bucherellate la superficie con la punta di un coltello (piccoli taglietti) e infornate a 180°C per circa un’ora, controllando che la cassata al forno assuma un bel colore dorato.

Sfornate e dopo 10/15 minuti capovolgete la cassata al forno su un vassoio lasciandola raffreddare coperta dallo stampo in modo da non perdere la forma (trucchetto!)

Il giorno dopo cospargete la cassata al forno con zucchero a velo. Se volete ottenere le classiche “righe” prima di mettere lo zucchero a velo disponete degli spaghetti incrociandoli tra di loro toglieteli poi con delicatezza, et voilà!

La redazione di Scrivo Libero vi augura Buona Pasqua!

RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.