fbpx
Regioni ed Enti Locali

Successo per l’incontro “Sapere e legalità: il ruolo della scuola nella formazione delle coscienze civiche”

Si è svolto ieri, presso la Fondazione Sciascia a Racalmuto, promosso dalla stessa Fondazione, dall’Istituto Mediterraneo di Studi Internazionali e dal Liceo Scientifico e Linguistico Leonardo di Agrigento, diretto dalla dott.ssa Patrizia Pilato, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Palermo, in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Agrigento, il primo incontro del progetto “ Sapere e legalità: il ruolo della scuola nella formazione delle coscienze civiche”, sul tema “Le mafie ed i diritti umani: l’ergastolo ostativo ed il dibattito giuridico e civico”.

Grande partecipazione degli studenti e degli avvocati sulla tematica, anche in considerazione del fatto che si è trattato del primissimo incontro scientifico e culturale dopo l’uscita delle motivazioni della sentenza della Corte Costituzionale. Moderati dall’ Avv. Vincenza Gaziano, sono intervenuti il magistrato antimafia, studioso e appassionato lettore di Leonardo Sciascia, Leonardo Agueci, il giudice Stefano Zammuto, l’avvocato penalista Raimondo Tripodo, il docente universitario Rosario Fiore e, per le conclusioni, il Procuratore Generale di Caltanissetta Lia Sava. Il Sindaco di Racalmuto, Presidente pro tempore della Fondazione Sciascia, Vincenzo Maniglia ha aperto.i lavori ricordando come la Fondazione sia il luogo deputato alla trattazione di tematiche tanto care allo scrittore e per i contenuti e per i destinatari, i giovani studenti, affinché, oggi più che mai, si contribuisca a formare identità capaci di affrontare il pluralismo di opinioni che deve caratterizzare la convivenza civile. All’incontro erano presenti il Colonnello Pellegrino, Comandante Provinciale dell’ Arma dei Carabinieri., l’ Assessore alla Cultura Enzo Sardo e numerosi professionisti ed esponenti del mondo culturale.
Grande soddisfazione esprime la dirigente Patrizia Pilato, che ha voluto rimarcare come uno degli obiettivi irrinunciabili della scuola sia quello di favorire la formazione di coscienze civiche, rispettose della legalità e dei diritti umani, quali parametri di contrasto culturale alle mafie.
In tal senso, il Liceo Leonardo si conferma, ancora una volta, punto di riferimento per un innovativo modello scolastico che vede gli studenti come cittadini attivi consapevoli dei valori costituzionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.