fbpx
Cronaca Spalla

“Kerkent”, presunto giro di droga e detenzione di munizioni: una condanna e un prosciolto

Il giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Agrigento ha condannato a due anni e un mese di reclusione un 34enne di Favara, mentre è stato disposto il non luogo a procedere per un 23enne agrigentino.

I due erano accusati di detenzione ai fini di spaccio di droga e detenzione illegale di munizioni. Il processo scaturisce da un filone investigativo sorto dall’inchiesta “Kerkent” che, come si ricorderà, ha sgominato un presunto clan che avrebbe visto a capo il boss Antonio Massimino.

Per il 23enne agrigentino il non luogo a procedere è scaturito poiché emerso che lo stesso era già stato giudicato per gli stessi fatti.

L’indagine fu condotta dai militari dell’Arma dei Carabinieri che sgominò un presunto giro di traffico di sostanze stupefacenti che ruotava attorno Agrigento, Favara e Fontanelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.