fbpx
Cronaca Spalla

Porto Empedocle, “mia mamma non mi faceva prostituire”: parla la giovane presunta vittima

Nel corso dell’ultima udienza davanti ai giudici del Tribunale di Agrigento una giovane donna di Porto Empedocle avrebbe negato la circostanza di essere stata indotta dalla madre a prostituirsi.

Il processo vede sul banco degli imputati proprio la madre della ragazzina che – secondo l’accusa – avrebbe cercato di far prostituire la figlia stabilendo anche delle tariffe per le prestazioni, nonché per prendere appuntamenti con i clienti facendosi consegnare il denaro.

Accuse che, nel corso dell’ultima udienza dove sono stati ascoltati gli ultimi due testi, sarebbe stata smentita dalla stessa presunta vittima: “mia mamma non mi ha mai fatto prostituire con nessuno né l’ho mai fatto io spontaneamente”.

Ascoltato in aula anche l’amministratore del condominio dove presumibilmente sarebbero stati ricevuti i clienti: “non mi sono mai accorto di nulla e non ho mai ricevuto segnalazioni in tal senso”.

Il prossimo 10 luglio sarà la volta della requisitoria del pm prima dell’arringa difensiva e della sentenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.