fbpx
Editoriali

Quando Agrigento non merita nulla!

vaso vialeSarebbe proprio il caso di dirlo: Agrigento non merita nulla! La triste vicenda che nella notte appena trascorsa, ha visto alcuni ignoti vandali “rubare” due vasi in ceramica di Caltagirone appena collocati al Viale delle Vittoria dagli operai del Comune di Agrigento, ha aperto soprattutto sui social network riflessioni su ciò che è Agrigento.

Una terra che forse vede il suo principale nemico negli agrigentini.

Questa volta la politica non c’entra nulla. Se fino ad oggi abbiamo cercato di trovare la causa del degrado e dell’incuria della “più bella città dei mortali” nell’incapacità politica dei nostri amministratori, oggi sembra che non ci siano più scuse. Al di là di quello che ha fatto, e farà, la nuova Amministrazione Comunale, ci limitiamo a soffermarci sul triste fatto di cronaca che è accaduto nella notte appena trascorsa al Viale della Vittoria.

Cosa mai è passato alla mente di quegli “stupidi” vandali che hanno deturpato non solo uno dei luoghi più belli della città, ma infangato la reputazione degli agrigentini? Come si può essere nel cuore così cinici da non pensare alle conseguenze d’immagine che Agrigento e gli agrigentini saranno costretti a subire per colpa di qualcuno?

L’amministrazione, è bene dirlo, ha avuto il merito di coordinare l’acquisto di alcuni vasi in ceramica che grazie alla generosità di alcuni commercianti della zona (il ristorante Capotavola, la gelateria Le Cuspidi e il Bar Saieva – li citiamo non per pubblicità, ma per dare il giusto ringraziamento a coloro che hanno voluto rendere più “bello” il centro città), hanno sposato il progetto di restyling del Viale della Vittoria. Panchine e aiuole sistemate, nuovi cestini per i rifiuti e dulcis in fundo quel che resta dei vasi appena collocati. 

Sforzi resi vani in parte proprio dall’opera “brillante” di questi pochi vandali che si spera, abbiano nel cuore un minimo di dignità e riconsegnino al popolo agrigentino ciò che è loro, dell’intera comunità offesa e indignata. Noi siamo un popolo accogliente e dal cuore grande, non faremo certo fatica a perdonare il gesto deplorevole dei responsabili, ma è proprio a loro che ci rivolgiamo: abbiate il coraggio di restituire ciò che è anche vostro!!! Solo così Agrigento potrà anche rivivere una nuova stagione. Anche dai piccoli gesti può venir fuori una grande rivoluzione. E se ognuno di noi mettesse in atto all’interno delle proprie coscienze un minimo di altruismo, Agrigento sarebbe davvero la “più bella città dei mortali”.

p.s. un appello a qualche malintenzionato: i Templi sono ancora lì, cercate di lasciarli dove sono!!!

Foto Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.