fbpx
Regioni ed Enti Locali

Resort Torre Salsa, si va avanti: “provvedimento conclamato e non impugnabile”

resort2Si è svolta ieri mattina in IV Commissione all’Assemblea Regionale Siciliana l’audizione convocata per discutere dell’oramai famoso Resort di Torre Salsa a Siculiana. 

Un progetto che è stato oggetto di polemiche e diatribe, sopratutto da parte delle associazioni ambientaliste che avevano gridato allo “scandalo”. Pareri concessi e poi ritirati, interventi della Soprintendenza di Agrigento e “polveroni” politici che hanno acceso i riflettori su una questione sulla quale la IV Commissione Ars, su richiesta dei parlamentari regionali del Movimento 5 Stelle, ha voluto vederci chiaro.

Il Resort Adler vicino la riserva naturale di Torre Salsa, sembrerebbe però essere regolare da un punto di vista autorizzativo. La presenza in Commissione dei dirigenti dell’assessore regionale al Territorio e Ambiente, del dipartimento regionale urbanistica e del servizio Vas-Via hanno infatti confermato il pieno rispetto dell’iter concessorio, evidenziando che si tratta di un “provvedimento amministrativamente conclamato non più impugnabile”.

Soddisfatto il sindaco di Siculiana, Leonardo Lauricella, che ha parlato di “progetto in regola dal punto di vista urbanistico e paesaggistico e che è stato rispettato correttamente tutto l’iter autorizzativo. Il Comune andrà avanti nel rispetto delle norme e dell’ambiente“.

Per i parlamentari pentastellati: “Il progetto, attualmente, è in fase di revisione secondo gli adempimento prescritti della Soprintendenza di Agrigento, tutto questo prima di passare allo step successivo. Per quanto ci riguarda, manterremo i riflettori puntati e vigileremo sulla riformulazione del progetto, assicurando che l’ambiente e il paesaggio, nonché la stessa riserva, vengano rispettati“. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.