fbpx
Cultura Regioni ed Enti Locali Spalla

Agrigento, mille volumi alla Biblioteca “La Rocca”: donazione dall’ex assessore Biondi

Una cospicua donazione di libri destinati alla Biblioteca Comunale “Franco La Rocca”.
Circa mille volumi, con testi in buonissime condizioni e per buona parte non più in catalogo o attualmente editati, dunque volumi di significativo valore bibliografico ed economico (nel mercato antiquario, con un valore di molte migliaia di euro).

Ad annunciarlo, dopo l’invio di una PEC al Sindaco di Agrigento, è stato lo scrittore e saggista Beniamino Biondi, ex assessore comunale e persona tra le più note del panorama culturale agrigentino, anche per le numerose iniziative di cui si è reso protagonista nel corso degli anni.
I volumi provengono dal ricco patrimonio librario della famiglia Biondi, che ammonta a circa 35.000 volumi, e segue una precedente donazione per cui il Comune ha acquisito già molte centinaia di tomi.

“Qualora il Comune – scrive Beniamino Biondi in una nota – intenda accettare questo ulteriore atto di liberalità, da parte mia e della mia famiglia, auspico una consegna immediata dei volumi così che al più presto possano essere messi a disposizione di tutta la comunità, implementando il già ricco patrimonio librario della città con opere utili ai lettori e ai numerosi studiosi che potranno più agevolmente consultare opere di difficile reperimento. Per ragioni di doverosa tutela dei libro, ho chiesto al Sig. Sindaco di volere dunque attivare con immediatezza le procedure di catalogazione dei volumi, in modo che essi possano essere inseriti nel database nazionale e disposti al pubblico per la lettura e la consultazione, magari costituendo un vero e proprio fondo che li riunisca insieme ai molti già donati. Mi auguro che questo gesto stimoli e incoraggi a promuovere ulteriormente la cultura e il patrimonio artistico, che considero una vera e propria missione pubblica per chi amministra, in un tempo in cui la cultura rischia di farsi compromessa e svilita laddove non si interpreti per ciò che essa è veramente: uno strumento che completa l’esistenza dell’uomo favorendo l’idea di un giusto progresso civile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.