fbpx
Regioni ed Enti Locali

Sanità agrigentina, niente prenotazioni per le visite specialistiche: rete ancora in “tilt”

cup-ospedaleAncora disservizi alle linee telefoniche dell’Asp di Agrigento. Da venerdì scorso la rete, voce e dati aziendali, è infatti andata in tilt, causando non pochi disagi ai numerosi utenti che si recano al CUP per la prenotazione delle visite specialistiche.

Siamo venuti da Canicattì – afferma un utente che stamani era andato al nosocomio agrigentino per una prenotazione – e per l’ennesima volta ci viene detto che la rete non funziona. Non è tollerabile causare disagi di questo tipo senza trovare soluzioni alternative soprattutto per coloro che vengono da lontano“.

In questi giorni il server della rete “Dedalus” ha infatti funzionato a “singhiozzo”. Solo ieri le prenotazioni sono state effettuate dagli operatori addetti fino alle 10 del mattino, poi nuovi guasti e rete in “tilt” con l’ira dei presenti che avevano già prenotato il turno ed erano in attesa.

Attese estenuanti che, al di là dei disservizi, dovrebbe far riflettere l’Azienda su un nuovo modo di gestione del servizio prenotazioni che dovrebbe sicuramente essere potenziato e reso più accessibile ad utenti che si recano al nosocomio agrigentino, e non solo, per avere garantito il diritto alla salute.

Dall’Asp di Agrigento solo uno stringato comunicato, datato 8 settembre, che aveva reso noto il disservizio, assicurando che il personale tecnico era a lavoro per una pronta soluzione. Soluzione che, a tutt’oggi, resta ancora una speranza.

Intanto l’Azienda sembra già a lavoro per ampliare i servizi offerti agli utenti. E’ allo studio del nuovo commissario dell’Asp, su proposta del dirigente addetto al CUP, un nuovo servizio di prenotazione sull’app di messaggistica WhatsApp. Si tratta di una nuova opportunità che i tecnici stanno già valutando per consentire agli utenti di inviare direttamente dallo smartphone una richiesta di prenotazione che verrà presa in carico da un addetto che si occuperà successivamente di contattare il richiedente e calendarizzare la visita specialistica.

Aggiornamento ore 13,10: Il servizio sarebbe ornato nuovamente operativo dopo le opportune verifiche tecniche e il ripristino del server.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.